Paolo Mazzocchini



Sono nato a Castelfidardo, nelle Marche, nel 1955. Da decenni insegno lettere in un liceo e ho studiato a lungo poeti e scrittori della letteratura classica e italiana, su cui ho prodotto varia saggistica universitaria e scolastica. A un certo punto (da fine anni ‘90) una certa rabbia per l’accanimento della politica contro la scuola liceale mi ha dettato un paio di pamphlet abbastanza avvelenati (La scuola del plof e Studenti nel paese dei balocchi) che hanno avuto una certa risonanza nei media. Contemporaneamente – ma a tempo perso e, adesso, con un po’ di rimpianto per non avercene perso di più – mi sono dedicato anche alla scrittura ‘creativa’: nel 2008 è uscita una mia raccolta di racconti (L’anello che non tiene) di recente ripubblicata (presso l’editore Aracne) in edizione parzialmente riveduta. Altri miei racconti inediti circolano qua e là sul web e presto confluiranno in una nuova raccolta. Ma la (ri)scoperta più appassionante – sebbene tardiva – è stata la poesia, che avevo sporadicamente frequentato in gioventù e che è diventata adesso per me un genere prediletto. La mia prima e per ora unica raccolta Zero termico è uscita nel 2014 presso Italic Pequod di Ancona. Ma conto di dare presto seguito a questo esordio.
Collaboro saltuariamente a riviste didattiche e letterarie e curo il blog Zibaldone (www.paolomazzocchini.wordpress.com).



Nessun commento:

Posta un commento

Inserisci commento