Manifesto Destrutturalista



1 No alla piaggeria. I servilismi non fanno parte della nostra natura

2 Esaltazione della visionarietà e dell'oltrereale in letteratura.

3 Superare i miti di plastica, le icone intoccabili dell'arte, della letteratura, del cinema, del teatro e della poesia.

4 Indurre il lettore a pensare creando fratture di riflessione, combattendo l'assurdo attraverso l'assurdo con cui diremo la verità, superando maschilismi e femminismi, differenze sociali e di genere.

5 Onestà intellettuale, non si recensiscono positivamente i libri dei raccomandati o degli amici.

6 Combattere il privilegio in ogni sua forma con i mezzi intellettuali a nostra disposizione.

p.s. Autorevole è una parola coniata dal regime per il regime. I destrutturatori non hanno re né regine, solo spine, arte, poesia, libri, solitudine e buona compagnia...







Nessun commento:

Posta un commento

Inserisci commento