mercoledì 8 febbraio 2017

Aveva ragione Max Stirner©

Di Smeralda Fagnani©

“Spirit ditch” Acrilico su tela
Artist Massimo Bertocci


L’"unicità" è sempre, più spesso, un traguardo irraggiungibile. L’essere singolari nel generare idee, che siano il frutto di un ragionamento meditato e vissuto, ci emargina. Siamo vittime inconsapevoli di tante riflessioni massificate per assicurarci la benevolenza del giudizio altrui. Un gregge di pecore belanti, impaurite da un sistema di comunicazione sociale prepotente che schiaccia il confronto. Aveva ragione il grande filosofo Max Stirner che, nella sua opera, “ L’unico e la sua proprietà”, conferma il potere del libero pensiero dominante sul pensiero stesso e di cui, senza appropriarcene, non godremo mai. Dipendiamo, infatti, sempre dal consenso adattandoci ai molteplici contenitori. Alzare il capo significa sollevare la polvere, ma è un rischio. Dovremmo tentare di essere indipendenti, anche quando pensiamo. L’uso del proprio cervello, non rende colpevole l’individuo, ma perdere quella meravigliosa materia grigia, per soccombere al volere dei nostri simili, è un delitto.

Puoi votare altri articoli anche in questa pagina.
Share this page


Nessun commento:

Posta un commento

Inserisci commento