lunedì 5 dicembre 2016

Dubito ergo sum©

Di Cosimo Dino-Guida©




"Cogito ergo sum" diceva Cartesio, e la stragrande maggioranza degli esseri umani si è appropriata di questa asserzione, attribuendosi qualità che non le appartengono. In realtà, la capacità pensante è propria di ogni essere appartenente al regno animale: potete voi negare che un gatto o una pecora formulino pensieri, anche se conseguenza di reazioni istintive e in "formato semplificato"?
Il pensiero cartesiano, di fatto, andava ben oltre la semplice formulazione del pensare. E' la capacità di dubitare quella che distingue il pensiero umano dal pensiero animale, perché dal dubbio, dal mettere in discussione il frutto del proprio pensiero, nasce lo stimolo ad approfondire e a cercare soluzioni alternative. Non avremmo avuto nuove scoperte se studiosi e scienziati non avessero dubitato di quello che altri avevano pensato e formulato.
"Dubito ergo sum" e se ognuno imparasse a dubitare di se stesso in primis, avremmo una umanità meno ottusa, più aperta al dialogo e meno vittima della presunzione.
E mentre scrivo queste annotazioni, cerco di selezionare tra i tanti miei dubbi quelli che primariamente pretendono risposte.

Puoi votare altri articoli anche in questa pagina.
Share this page


Nessun commento:

Posta un commento

Inserisci commento