lunedì 26 settembre 2016

Normale che non sono normale©



Di Mary Blindflowers©

Free, olio su carta, Mary Blindflowers©



Normale che non sono normale

se no che starei a fare seduto

ad un tavolo, da solo,

scrivere cose che vengono

da chissà dove

cercando di fare cose nuove...

Ah!

Che perdita di tempo la poesia,

che idiozia suprema,

e qui si gela,

la stufa non funziona,

altro che la poesia emoziona,

sgorga dal cuore,

la poesia...

la poesia...,

la più grande malattia

che ci sia...

ma la poesia è solo un'opinione,

povero coglione,

ti illudi d'essere poeta,

ehi!

Scopati un ministro,

dai a chi conta

il tuo braccio sinistro,

inchinati

e sarai poeta,

vincerai premi,

il Calvino,

il Camaiore...

poeta per tutti,

a tutte le ore del giorno e della notte!

Facciamo un esempio,

se io fossi te e mi fossi già inchinato

sarei poeta certificato!

E questi versi idioti

sarebbero poesia per fini spiriti beoti.

È che avendo mal di schiena,

quella non si piega

e di essere poeta

alla fine non mi frega una beata sega.

Puoi votare altri articoli anche in questa pagina.
Share this page


Nessun commento:

Posta un commento

Inserisci commento