sabato 13 febbraio 2016

E se in realtà? (Da Il parto elefantiaco del topo)©

Di Mary Blindflowers©



E se in realtà non esistessimo...
Se fosse tutto un sogno
generato dal bisogno dell'ontologia?
E se casa mia fosse immaginaria,
una costruzione secondaria
della fantasia che necessita di cose,
rifugi, sotterfugi, ricordi,
fiordi in cui nascondere segreti?
E se in realtà fosse tutto un bluff?
Io, tu, noi, essi, voi,
l'ideologia,
i gameti,
l'antologia degli ultimi poeti
griffati hippy?
Soggetti inesistenti
così poco pertinenti
con l'essere reale...
Se non fossimo né carne, né sole,
né sale, né menti
o recipienti di alcun tipo?
Se non esistesse l'uomo mito
e nemmeno l'elettrolito?
Saremmo sempre io, tu, noi, essi, voi
i griffati poeti hippy,
l'antologia, i gameti,
le cose,
i ricordi, i sotterfugi,
l'ideologia
e i fiordi in cui nascondere segreti.
Perché vuoi o non puoi
abbiamo bisogno di credere
alle favole
scambiate più o meno
con le tavole.



Puoi votare altri articoli anche in questa pagina.
Share this page


Nessun commento:

Posta un commento

Inserisci commento