domenica 31 gennaio 2016

Il mio gatto gay (da Il parto elefantiaco del topo)©

Di Mary Blindflowers©

Foto di Mary Blindflowers©



Ho un gatto gay che si trova bene

nel mondo,

perché gli animali sono creature pure,

non hanno pregiudizi

su uomo, donna, utero, maschio, pene,

male, bene, quadro o tondo,

gli animali non arzigogolano

tutto il tempo

pseudofilosofie del nulla aggiunto a zero,

seguono l'istinto

e la loro intelligenza,

quanto basta.

Il mio gatto è furbo,

mangia carne e pasta,

ha un terzo occhio sulla fronte,

legge Kafka posizionato su un monte

di libri e carte

impilati ad arte.

Se il mondo fosse sano

prenderebbe esempio dal mio gatto.



Puoi votare altri articoli anche in questa pagina.
Share this page


Nessun commento:

Posta un commento

Inserisci commento