venerdì 11 dicembre 2015

Stormi inquieti©

Di Gabriel Lure©

Foto di Mary Blindflowers©


Vedo passar stormi
di stormi inquieti
si perdono le direzioni
si diradano le veglie
sono notti insonni
i miei sogni inespressi
caverò gli occhi allo spaventapasseri
e parlerò ai corvi per addormentarvi
ora che la noia mi stila
come un'alcolica anaconda
non ci saranno spire di misericordia
al vostro lenirvi
perché sono solo al mondo e
non voglio guarirvi

Puoi votare altri articoli anche in questa pagina.
Share this page


Nessun commento:

Posta un commento

Inserisci commento