lunedì 28 dicembre 2015

2016 RIVOLTA PEOPLE WEB 3.0©

Di Roby Guerra©




Il 2015 si chiude con l'allarme europeo per possibili ennesimi attentati isislamici terroristici: che sia - utopisticamente l'ultimo allarme e si spera neutralizzato il rischio dall'Intelligence sana internazionale. In ogni caso, il 2015 se ne va esemplificando un punto di non ritorno da qualsiasi punto di vista per l'Occidente, l'Italia e la cosiddetta Civiltà. Nonostante il regime orwelliano transnazionale conclamato, la crisi economica ancora in fortissimo piano piano, la dittatura di Neuropa e delle Scimmie al Potere nei paesi europei ma anche in Usa, l'epidemia terroristica di chiara matrice isislamica con i paesi arabi sempre ambigui e incapaci di alleanze antiterroristiche attendibili (se non qualche fuoco d'artificio circoscritto), un segnala di speranza e rivolta per il 2016 ci viene, come poi sempre, dalla Internet Revolution. Sembra ai soliti commentatori dell'informazione pre Web, quasi solo un super video game, una specie di Star War meramente elettronica, ma la guerra cyber dichiarata dei più grandi hackers del mondo ovvero di Anonymous al terrorismo islamico, oscurando, sabotando, denunciando, centinaia di migliaia di siti on line propagandistici dell'Isis, è come una stella polare già 3.0: da estendere anche off line, verso tutti i collaborazionisti occidentali disseminati nella vita reale dell'economia, della politica, della cultura, dell'informazione, chi in buona fede, chi in malafede, chi per interessi vergognosi economici, chi per patologie ideologiche ben note residue, chi per paura (la dilagante Sindrome di Stoccolma). Il tempo della Pace ingenua e del dialogo ipocriti, dinamiche suicidali, è finito, al di là della stessa questione terroristica: il mai nato turbocapitalismo dal volto umano è in coma terminale, i popoli oppressi e torturati nell'anima -almeno in Occidente- sono i datori di lavoro unici di politici e tutte le diversamente razze dell'economia, dell'informazione, della cultura al Potere, inette, complici, della crisi epocale. In un'epoca, dove al contrario, la tecnoscienza, per chi è informato, offre come non mai le risorse tecnologiche, pragmatiche e umane, per fare la rivoluzione sul serio e elettronica (con una parola vintage ma ottimo link pop) nel nostro tempo. Il nuovo people web 3.0, on e off line altro non può fare che lezioni futuriste digitali non stop contro i vertici della politica, dell'economia, dell'informazione, della cultura, ad personam, tutti, ovunque, in Italia, in Germania, in Francia, in Spagna ecc, sanno i nomi. Tutte le scimmie al potere siano licenziate democraticamente con libere elezioni (e dove non le vogliono fare come in Italia, ci si mobiliti per questo obiettivo...) oppure futuristicamente con sane lezioni diversamente digitali! Altrimenti in Italia e non solo, il rischio di implosioni para guerra civile è plausibile: si ricordi quel che è successo all'improvviso nell'ex Jugoslavia... Si lavori tutti nel web e fuori dal web per una Rivolta 3.0. Come dissero Marinetti e Majkowskij, parafrasandoli "Molti schiaffi ... esige il progresso". E le attuali infami classi dirigenti al potere necrofile (politiche, economiche, culturali, mediatiche) meritano di essere terminate, resettate.... Contro la Morte, Per liberare la Politica, l'economia, la cultura, l'informazione, il Futuro e la Vita! 



Puoi votare altri articoli anche in questa pagina.
Share this page


Nessun commento:

Posta un commento

Inserisci commento