domenica 24 febbraio 2013

Quirkology: psicologia della banalità?

 
Di Alessandro Puglisi
 
 
 
 

Sapete chi è Richard Wiseman?

Classe 1966, ex mago, ora professore di Psicologia alla University of Hertfordshire. Autore di numerosi volumi e articoli. Ma la cosa più interessante sono i suoi campi di studio preferiti: la fortuna, le menzogne e le illusioni, le attività paranormali.
Wiseman è uno dei più quotati esponenti di quella che viene chiamata Quirkology, cioè la scienza psicologica che studia moltissimi comportamenti banali e quotidiani di ognuno di noi.
Gli oggetti di studio di questa disciplina sono i più diversi, e inaspettati, e vanno dal collegamento che ci sarebbe tra la data di nascita e la fortuna nella vita, ai modi con cui scrivere un annuncio perfetto, arrivando a toccare perfino le origini delle “ole” negli stadi.
Per citare un’espressione inglese: believe it or not?
Tra i saggi di Wiseman, Quirkology. La strana scienza della vita quotidiana (Ponte alle Grazie 2009, poi TEA 2011), 59 secondi. La scienza del cambiamento rapido applicata agli altri (Ponte alle Grazie 2011) e Paranormale. Perché vediamo quello che non c’è (Ponte alle Grazie 2012).
Non gli manca neanche un canale YouTube, visitatissimo, in cui lo stesso Wiseman mostra un gran numero di “esperimenti” di varia natura.
Ad ogni modo, di certo a Wiseman non manca la capacità di coinvolgere chi lo legge, o lo guarda, nei ragionamenti e nei “test” proposti di volta in volta, che si tratti di giochi con le carte, predizioni, o semplici esperimenti fisici.
In definitiva, l’opera dello psicologo inglese, nel suo complesso, non vi sembra che ricordi un po’ la serie tv Fringe?

Nessun commento:

Posta un commento

Inserisci commento