sabato 16 febbraio 2013

L'albero, poesia tratta da "Ferite"

L’albero
La testa
contro l’austera carnalità del giorno,
titanico,
l’albero geme,
par che senta
i colpi dell’accetta,
l’unghia ramosa
stretta
nei fianchi di una verde nuvola
di sangue,
l’albero aspetta,
freme,
si perde
nella lenta
agonia della foresta.


Maria Antonietta Pinna

Nessun commento:

Posta un commento

Inserisci commento